La mascherina resta efficace e non dannosa anche quando si pratica una sport

I ricercatori di San Diego, California, hanno studiato i parametri del sistema cardiopolmonare e il flusso di ossigeno inalato e di anidride carbonica ispirata. A loro detta non esistono controindicazioni

Mascherina e sport

Mascherina e sport

globalist 18 novembre 2020
La mascherina toglie il respiro durante lo sforzo fisico, per esempio facendo sport? No. Questa è la risposta contenuta in uno studio pubblicato su Annals of the American Thoracic Society, che contesta l'ipotesi, non scientifica, che la mascherina possa danneggiare il sistema cardiopolmonare rendendo più difficile la respirazione e dunque il flusso di ossigeno inalato e di anidride carbonica ispirata.

“Potrebbe esserci uno sforzo percepito maggiore con l’attività, ma gli effetti dell’indossare una maschera sul lavoro di respirazione, su gas come ossigeno e CO₂ nel sangue o altri parametri fisiologici sono piccoli, spesso troppo piccoli per essere rilevati”, spiega Susan Hopkins, professoressa di medicina e radiologia dell’Università della California a San Diego, la prima autrice dello studio.
Le uniche eccezioni possono essere rappresentate da quelle persone che già soffrono di gravi malattie cardiopolmonari, sostanzialmente quelle persone che hanno già difficoltà nel respirare o patologie che possono indurre una dispnea abbastanza grave da abbassare la capacità stessa dell’esercizio.