Covid-19, l'Agenzia europea dei medicinali inizia i test sul vaccino tedesco

E' partito il processo di autorizzazione per il vaccino anticovid dei tedeschi di Biontech in collaborazione con Pfizer. Si tratta della seconda revisione dopo l'antidoto di AstraZeneca

Il vaccino tedesco anti Covid

Il vaccino tedesco anti Covid

Salute 7 ottobre 2020
E' iniziato il processo di autorizzazione per il vaccino anticovid dei tedeschi di Biontech in collaborazione con Pfizer. 
Lo fa sapere in una nota il comitato per i medicinali per esseri umani dell'Agenzia Europea dei Medicinali (Ema). Si tratta della seconda revisione di un vaccino contro il Sars-Cov-2, dopo quella avviata per l'antidoto sviluppato da AstraZeneca in collaborazione con l'università di Oxford. La decisione, scrive Ema, "si basa sui risultati preliminari di studi clinici precoci e non clinici condotti su adulti" che suggeriscono come il vaccino BNT162b2 "inneschi la produzione di anticorpi e di cellule del sistema immunitario, che prendono di mira il virus". Tuttavia, precisa, ciò "non significa che si possa ancora giungere a una conclusione sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino, poiché gran parte delle prove deve ancora essere sottoposta al comitato".