Scoperta una relazione tra ciclo mestruale e crisi epilettiche farmaco resistenti

Oltre 600 pazienti provenienti dal Columbia Comprehensive Epilepsy Center si sono sottoposte allo studio. Di norma epilessia genetica generalizzata risponfde bene ai farmaci. Ma non in tutti i casi

Il fiocchetto viola delle donne epilettiche

Il fiocchetto viola delle donne epilettiche

Salute 27 agosto 2020
Uno studio condotto da ricercatori provenienti da varie università americane ha trovato un collegamento tra le convulsioni più frequenti durante il ciclo mestruale causate da epilessia genetica generalizzata e l’epilessia resistente ai farmaci.
La ricerca è stata pubblicato sulla rivista Neurology mentre il collegamento scoperto dai ricercatori viene definito come “sorprendente” nel comunicato stampa pubblicato sul sito della Rutgers.
I ricercatori hanno analizzato i dati di 589 pazienti con oppure senza epilessia genetica generalizzata resistenti ai farmaci provenienti dal Columbia Comprehensive Epilepsy Center e quelli di 66 ulteriori pazienti provenienti dallo Yale Comprehensive Epilepsy Center.
“In genere, si ritiene che l’epilessia genetica generalizzata risponda meglio ai farmaci antiepilettici rispetto all’epilessia focale. Tuttavia, studi precedenti suggeriscono che una minoranza di individui, tra il 18% e il 36%, con epilessia genetica generalizzata non risponde bene a questi farmaci”, spiega Gary A. Heiman, professore del Dipartimento di Genetica alla Rutgers University-New Brunswick. Che ha concluso: "Le donne le cui convulsioni aumentano durante il ciclo mestruale e hanno un’epilessia genetica generalizzata resistente ai farmaci possono rappresentare un gruppo omogeneo con una causa specifica. Studi genetici e sul trattamento di queste donne” forse potrebbero rivelarsi utili per nuovi trattamenti alternativi, spiega ancora Heiman".