Febbre Dengue, scoperto il batterio che stermina le zanzare infette

Lo studio è stato condotto a Yogyakarta in Giava centrale (la località più colpita dalla dengue). Gli scienziati per tre anni hanno aggredito gli insetti portatori del virus con un particolare batterio

La zanzara Dengue

La zanzara Dengue

Salute 29 agosto 2020
Un team di scienziati australiani potrebbe aver scoperto il segreto per eradicare la febbre dengue - la malattia trasmessa da zanzare di più rapida diffusione nel mondo con 50 milioni di casi stimati globalmente ogni anno - grazie a una prolungata sperimentazione clinica che ha ridotto drasticamente l'incidenza del virus, di cui la è portatrice la zanzara della febbre gialla.
I Ricercatori della Monash University di Melbourne, in collaborazione con colleghi indonesiani a Yogyakarta in Giava centrale (la località più colpita dalla dengue), hanno trascorso tre anni infettando zanzare locali con un batterio di cui è nota la capacità di prevenire la trasmissione del virus dall'insetto agli umani.
La dengue può causare sanguinamento, shock e anche la morte, e altri sforzi per combattere o controllare il virus sono finora regolarmente falliti. Il batterio usato nei test, detto Wolbachia, priva il virus di nutrimento fino a sopprimerlo. E mentre le zanzare infettate si moltiplicano nella popolazione generale, la loro progenie è anche infettata dal batterio. I primi maggiori risultati della sperimentazione mostrano che l'incidenza della febbre dengue in aree in cui sono stati rilasciate le zanzare si è ridotta del 77%.